Trasloco!

cropped-banner-ora-blog.jpg

 

L’Ora libera(le) migra sul nuovo sito http://www.oraliberale.com. Il Blog rimarrà a disposizione come archivio ma tutti gli aggiornamenti saranno ora disponibili solo sul sito.

Continuate a seguirci e sostenerci come sempre!

Lo Staff di Ora libera(le)

Annunci

Le ragioni dell’indipendentismo di fronte alla crisi europea: unica via di crisi?

ora dirittodivotoNel dialogo pubblico sulle eventuali vie d’uscita della crisi, sempre più chiara si fa la voce dell’indipendentismo politico e dell’autodeterminazione locale. L’Ora libera(le), in collaborazione con l’associazione culturale “Diritto di Voto”, ha proposto un approfondimento sul tema con la partecipazione dei Professori Carlo Lottieri, docente di Dottrina dello Stato all’Università di Siena, Paolo Luca Bernardini, storico all’Università dell’Insubria e di Sonia Turinetti, presidente di “Piemonte Stato”.

Quote rosa: il genere a scapito del merito

Sono molte le donne che, vedendo una carenza di colleghe nei loro ambiti – soprattutto ai vertici – sono favorevoli all’introduzione delle quote rosa: meglio, addirittura, sorelle e fidanzate, che la totale mancanza, in particolare nei Cda. Tuttavia, come più volte sostenuto da Serena Sileoni, in nome di battaglie sul genere si rischia di offuscare il merito. Eppure esistono alternative meno invasive che consentono di mettere uomini e donne in condizioni di parità.Lo scetticismo sull’efficacia delle quote rosa deriva dalle possibili conseguenze dell’imporre alle aziende un simile obbligo che, tuttavia, non assicura la presenza di un maggior numero di donne in posizioni apicali, né premia il merito. Giustifica però un’intromissione sempre più forte dello Stato nella sfera privata.

Continua a leggere

Ora Libera(le) Edizione Speciale – Ospite Michele Boldrin

Martedì 30 ottobre 2012 dalle ore 16:00 Ora Libera(le) è lieta di invitarvi tutti ad un incontro davvero speciale…

Dopo le polemiche seguite all’affermazione del ministro Fornero secondo cui i giovani non devono essere troppo “choosy” (“schizzinosi”) nell’accettare le prime offerte di lavoro, Ora Libera(le) apre il dibattito inerente al rapporto tra università e mondo del lavoro con un ospite d’eccezione, Michele Boldrin, professore alla Washington University di Saint Louis, editorialista del Fatto Quotidiano, apprezzato commentatore delle faccende Italiane con un occhio “esterno” in NoiseFromAmerika e, da due mesi, uno dei promotori di Fermare il Declino, movimento che ha tra i propri temi centrali il rinnovamento dell’università e del mercato del lavoro.

L’incontro, dal titolo “Giovani troppo “choosy”? Tra università e mondo del lavoro” sarà l’occasione per porre l’accento su un mercato del lavoro che, tra promesse di riforme e marce indietro, dà poche prospettive alle nuove generazioni e su un’Università che spesso non è all’altezza del suo ruolo educativo e di volano sociale.

Se ne discuterà nel consueto ambiente informale e interattivo dell’Ora Libera(le).

Vi aspettiamo nell’aula 2 della Palazzina “Luigi Einaudi” (ex Italgas), Lungo Dora Siena 68/A – Torino, dalle ore 16 alle ore 18.

L’evento Facebook dedicato all’inconto può essere raggiunto da qui.

Seguite l’Ora liberale anche su Twitter o sulla pagina Facebook.

Ora libera(le) – Incontro con Andrea Zucchi

L’Ora Libera(le) è lieta di ospitare per il mese di Ottobre Andrea Zucchi, piccolo imprenditore Italiano che ha avuto il coraggio di testimoniare in maniera emozionante ed efficace le traversie e le vessazioni che chiunque voglia vivere e fare impresa nel nostro Paese subisce giornalmente.

Dopo questa sua forte presa di posizione ha creato Passaporto per la Vita, che si propone di creare un network in appoggio agli imprenditori delusi delle condizioni di libertà di impresa in Italia e che vogliano espatriare verso Paesi più meritevoli del loro talento.

L’Ora libera(le) seguirà la formula canonica dell’aperitivo conviviale e della discussione informale autofinanziata: il contributo organizzativo richiesto ai partecipanti sarà pari ai classici10 euro.

Saremo ospitati dalla Fondazione Camis de Fonseca in via Pietro Micca 15, primo piano a partire dalle ore 19:00 di giovedì 11 ottobre.

Partecipate all’evento su Facebook

Seguite la pagina dell’Ora libera(le) o seguiteci su Twitter.

Update: ecco i momenti salienti dell’intervento

 

Ora Libera(le) Edizione Speciale – Ospite Luigi Zingales

Mercoledì 26 settembre 2012 dalle 12:30 alle 14:00 Ora Libera(le) è lieta di invitarvi tutti ad un incontro davvero speciale…

Un’ora e mezza per discutere di “Come tagliare il debito pubblico ed evitare la recessione” in compagnia di Luigi Zingales, professore di Entrepreneurship and Finance alla Graduate School of Business dell’Università di Chicago, faculty research fellow del National Bureau of Economic Research (NBER), research fellow del Center for Economic Policy Research (CEPR) e fellow dello European Corporate Governance Institute e collaboratore di numerosi quotidiani e riviste italiane e statunitensi. Zingales è autore di molti libri, tra cui il recentissimo “Manifesto capitalista. Una rivoluzione liberale contro un’economia corrotta”, ed è tra i sette primi firmatari del movimento Fermare il declino.

Un appuntamento assolutamente da non perdere!
Vi aspettiamo numerosi all’incontro ospitato presso il Centro Einaudi di Torino, in via Ponza 4.

Per motivi di capienza, vi preghiamo di darci conferma dell’adesione all’indirizzo oraliberale@hotmail.it.
Partecipa all’evento Facebook e seguici su Twitter

Ora libera(le) con Raffaele Caterina

L’Ora libera(le) organizza un ultimo appuntamento prima della pausa estiva, con Raffaele Caterina, ordinario di diritto civile all’Università di Torino, e studioso della proprietà, del diritto dei consumi, e del cognitivismo giuridico.

Si parlerà a ruota libera di diritto e dei suoi fondamenti, in modo accessibile anche ai non giuristi, partendo da una riflessione del Professor Caterina sul cosiddetto paternalismo libertario di autori come Sunstein e Thaler, e aprendo poi alla discussione e alle obiezioni a questa corrente di pensiero.

Come sempre, l’Ora Libera(le) è aperta a tutti, amici e parenti compresi e anzi benvenuti, ma per ragioni organizzative occorre prenotarsi scrivendo a oraliberale@gmail.com.

Come sempre, sfidando l’inflazione, il prezzo per la partecipazione è di 11 euro: 10 euro per il ricco aperitivo e 1 euro per le spese organizzative.

Appuntamento quindi giovedì 5 luglio alle 19.15 al Mood 3 di Via Po 35 bis Torino.

Vi aspettiamo numerosi, anche per fare gli auguri di buone vacanze a chi è già in partenza da Torino.

Segui l’Ora libera(le) su Facebook e partecipa all’evento dedicato

Seguici anche su Twitter e con l’hashtag #olib

A lezione di economia

L’Ora libera(le) ha organizzato la presentazione del libro “A scuola di economia”, una raccolta delle lezioni del prof. Jesus Huerta de Soto, considerato a livello internazionale uno dei maggiori esponenti della Scuola Austriaca di economia.

Si è discusso dei temi trattati dal professore spagnolo  con Francesco Carbone, Presidente dell’Associazione Usemlab e ideatore dell’opera: “A scuola di economia” nasce infatti come trascrizione delle lezioni del corso di Economia Politica tenuto dal prof. Huerta de Soto all’Università Rey Juan Carlos di Madrid nell’anno accademico 2009-2010.

Il corso universitario che ha originato il libro è stato caricato sul portale Blip.tv dall’Instituto Juan De Mariana ed è stato seguito integralmente da più di 72mila persone provenienti da tutto il mondo. Inoltre, un montaggio delle stesse lezioni, caricato su Youtube, ha ottenuto un successo enorme (fino a 360mila visualizzazioni).

Per questo motivo Francesco Carbone ha deciso di trascriverle e raccoglierle in un libro «di fondamentale importanza per i risparmiatori, gli imprenditori sempre più confusi, e spesso anche traditi, dalle caotiche evoluzioni economico-finanziarie, ma soprattutto per il cittadino disorientato dalla politica, lo studente ancora alla ricerca di consapevolezza e principi, il politico onesto e coraggioso.»

L’evento si è svolto Lunedì 21 maggio 2012, ore 16-18 @ Università di Torino, Facoltà di Economia, Aula 8 (piano terra),  c.so Unione Sovietica 218/bis

Leggi lo Storify dell’evento

Segui l’Ora libera(le) su Facebook , su Twitter e partecipa all’evento dedicato alla presentazione

I liberali e la TAV: diamo i numeri?

Martedì 15 maggio 2012, dalle 18:00 alle 20:00, l’Ora libera(le) e Ateneo Liberaldemocratico provano a riportare un po’ di ordine nel dibattito sulla TAV invitando a confrontarsi sull’argomento Francesco Ramella, ingegnere, dottore di ricerca in Trasporti al Politecnico di Torino e fellow dell’istituto Bruno Leoni, per il quale già nel 2007 fu coautore di un paper in cui esponeva “le ragioni liberali del no”; e Antonio Marco D’Acri, assessore al Bilancio della Provincia di Torino, ente tra i sostenitori dell’opera in questione.

Di Tav si è parlato molto, spesso con toni accesi e in modo ideologico; il tema divide, anche chi normalmente la pensa allo stesso modo. In questo dibattito, all’insegna della sobrietà e del confronto civile, l’attenzione sarà rivolta prima di tutto ai “numeri” dell’opera, ma vi sarà spazio anche per una riflessione più generale sul ruolo della politica nella pianificazione di opere infrastrutturali di questo tipo.

Al termine, vi sarà spazio per domande dal pubblico.

Appuntamento quindi in Aula 11, in via Sant’Ottavio 20, presso l’Università di Torino, Palazzo Nuovo, Facoltà di lettere.

L’ingresso è libero, tutti sono invitati a partecipare.

Segui l’evento Facebook

Segui l’Ora liberale su Twitter

Aggiornamento post evento: ottimi relatori e buona partecipazione! L’evento è andato bene e proponiamo a seguire lo Storify breve dell’accaduto.

[View the story “I liberali e la tav: diamo i numeri!” on Storify]