Analisi economica del diritto consuetudinario

Pubblichiamo il lavoro a puntate che Luigi Pirri sta portando avanti con l’ Istituto Ludwig von Mises Italia: la traduzione del testo The Enterprise of Law: Justice without the State di Bruce L. Benson, professore di Economia alla Florida State University.

Il proposito del testo si può riassumere, cercando di semplificare al massimo, nel tentativo di confutare l’idea che non esistano legge e giustizia senza lo Stato.

Parte prima – Introduzione:

Chiunque mettesse in dubbio il “fatto” che la legge e l’ordine siano necessarie funzioni governative rischierebbe di essere considerato un ridicolo e radicalmente disinformato osservatore dalla maggior parte dei commentatori. Bernard Herber, per esempio, scrisse:

“La… funzione… della fornitura della stabilità interna, dell’ordine e della protezione della proprietà potrebbe logicamente essere messa in discussione solo da un anarchico dichiarato.  Poiché (la fornitura di legge e ordine è) una funzione non controversa del governo (essa non) richiede una lunga analisi nel tentativo di costruire una teoria economicamente in grado di giustificare l’esistenza di un settore pubblico a scopo di allocazione delle risorse” […]

Parte seconda – La Legge:

É una credenza assai diffusa ritenere che la legge e lo Stato si siano sviluppati assieme e, quindi, che le funzioni legali non possano esistere in una società priva dell’autoritaria organizzazione statale. Un modo per confutare questa percezione è quello di evidenziare come lo Stato-Nazione non sia un prerequisito per l’esistenza delle funzioni legali e della legge stessa. Prima, comunque, è necessario comprendere il significato di “legge” e il funzionamento dei sistemi legali. […]

Parte terza – La consuetudine: i Papuani Kapauku:

Nel 1954, Popisil iniziò a condurre ricerche tra i Papuani Kapauku, un gruppo linguistico primitivo di circa 45.000 persone praticante orticoltura e stanziato nella parte occidentale degli altipiani centrali della Nuova Guinea Occidentale. Egli scoprì che il loro reciproco accordo per il supporto e la protezione era basato sulla parentela. Membri di due o più linee patriarcali, comunque, si aggregavano per scopi difensivi e di difesa legale, sebbene appartenessero spesso a differenti gruppi familiari. Queste “confederazioni” generalmente comprendevano da tre a nove villaggi, ciascun villaggio comprendeva circa quindici famiglie. […]

Parte quarta – Alle origini del common law:

Il diritto anglosassone precedente all’invasione Normanna aveva praticamente tutte le caratteristiche dei sistemi primitivi legali. Segnali della natura dell’antico diritto Inglese arrivano, prima di tutto, da vari “codici” compilati dai re che detenevano il potere durante il tardo periodo Anglo-Sassone. In più, varie consuetudini furono scritte dopo la conquista Normanna nello sforzo di raccogliere il diritto consuetudinario del tempo, molto del quale era, originariamente, Anglo Sassone [1]. Sir James Stephen concluse, nel 1883, che “l’impressione generale è che [una tale compilazione] avesse un’abbondanza di consuetudini e leggi sufficientemente ben stabilite per scopi pratici” [2]. In modo analogo, Sir Frederick Pollock e Frederick  Maitland ipotizzarono che “le leggi Anglo Sassoni scritte… sono semplici sovrastrutture su un’ampia base di usi”. […]

Parte quinta – La Lex mercatoria:

Sebbene il diritto consuetudinario Anglo Sassone dovette cedere il passo al diritto imposto, lo sviluppo della legge commerciale medievale, la lex mercatoria, effettivamente frantuma il mito per il quale il governo deve definire ed applicare le “regole del gioco”. Poiché la Lex mercatoria si sviluppò al di fuori dei confini politici ed evitò l’influenza di regole politiche più di molti altri sistemi legali occidentali, mostra i risultati cui un sistema di diritto consuetudinario può giungere.[…]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...