Cose (E)inaudite – Concorrenza: volli, fortissimamente volli

Nella seduta di lunedì scorso, la Prima Commissione del Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato un emendamento Pd (primo firmatario Gariglio) alla legge finanziaria 2012 che, se confermato dal plenum, impegnerà il Piemonte ad aggiudicare sempre il servizio pubblico ferroviario tramite gara.

Questa la notizia data in un comunicato stampa di Gariglio e ripresa dalla Stampa: finalmente una buona notizia?

Sicuramente, dal nostro punto di vista di amanti della concorrenza, è molto buona l’intenzione: non possiamo infatti che salutare con favore la scelta dei consiglieri di via Alfieri di fare proprio come Vittorio Alfieri (che, temendo di non avere la forza di volontà sufficiente a restar seduto a studiare, si faceva notoriamente legare alla sedia), e legare le mani a se stessi e a tutte le future maggioranze regionali, autoimponendosi la gara per non cedere alla tentazione di continuare con gli affidamenti diretti.

A onor del vero, però, se pur buona, quella in questione non era una vera notizia: al gruppo regionale Pd dev’essere infatti sfuggito che l’art. 25, comma 9 del c.d. decreto “Cresci Italia” (d.l. 1/2012, in corso di conversione) ha già imposto lo stesso obbligo in tutta Italia, per cui l’emendamento in questione era essenzialmente un inutile doppione.

 Leggi il resto dell’articolo →

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...