Cose (E)inaudite – Non nevica, governo ladro

E così la neve, dispettosa, proprio non ne vuol sapere di venir giù e far decollare finalmente gli incassi di una stagione sciistica fin qui in grave crisi. Visti i livelli del dibattito pubblico, non ci sarebbe da stupirsi se qualcuno proponesse un boicottaggio del sole, o tirasse in ballo gli speculatori o qualche oscuro complotto.

Ma la massoneria o il gruppo Bilderberg (anche) qui non c’entrano: in questo caso, c’entra soltanto quel tipico fattore umano chiamato “sfiga”. Nel libero mercato, la componente “sfiga” è una delle voci del rischio d’impresa, che l’imprenditore si assume sulle proprie spalle: se va bene, i profitti sono suoi; se va male, anche solo per “sfiga”, ci rimette di tasca propria.

È il bello del mercato: guadagni se hai fatto bene i tuoi conti e rispondi bene alle esigenze dei consumatori; ci perdi se hai rischiato troppo o sei stato anche solo troppo ottimista, non hai calcolato che un anno i capricci del tempo ti avrebbero potuto far rimettere dei soldi, e così non ti sei preparato ai momenti no, per esempio assicurandoti, investendo di più sugli innevamenti programmati, trovandoti un’occupazione alternativa, e così via.

In Italia, però, come attestano impietose le statistiche internazionali, di libero mercato ce n’è assai poco, e così ecco che l’assessore regionale piemontese al Turismo Alberto Cirio, evidentemente spinto dalla necessità di trovare un senso all’esistenza della sua poltrona e del suo profumatissimo stipendio, s’inventa un “tavolo” per far fronte alla crisi del settore.

I “tavoli” di crisi sono peggio delle commissioni d’inchiesta, che come noto sono lo strumento, ben remunerato (per i commissari), a cui la politica ricorre quando non vuol risolvere un problema. I “tavoli” invece il problema lo vogliono risolvere, ma siccome a capo ci stanno i politici, uomini imperfetti come tutti (anzi, spesso oltre la media), finiscono col fare ancora più danni.

Leggi il resto dell’articolo →

— Riccardo de Caria

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...