Cose (E)inaudite – Se questa è la Padania

Riccardo de Caria analizza e commenta la situazione finanziaria della Regione Piemonte con stoccate a destra e a manca.

————-

Fine anno, tempo di bilanci. Anche per la Regione Piemonte, che ci ha messo undici mesi per stilare il Rendiconto generale per l’esercizio finanziario 2010. Il quadro è drammatico: come anticipato già a marzo dallo Spiffero, vi è stato un disavanzo di 615 milioni. Gli ultimi anni si erano invece chiusi tutti in attivo: 2004 (ultimo della giunta Ghigo, che pure lasciò un noto buco in sanità, di entità controversa per via delle varie alchimie contabili): +127 milioni; 2005 (Ghigo + Bresso): +328 milioni; 2006: +234 milioni; 2007: +279 milioni; 2008: +6 milioni; 2009: +8 milioni. Come noto, il 2010 è stato l’anno del cambio della guardia al governo della Regione, dalla Bresso a Cota (peraltro,  grazie ai voti decisivi di Giovine, poi condannato in primo grado per la vicenda firme false).

Leggi il resto dell’articolo →

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...